IC VIA POPPEA SABINA

AVVIO ANNO SCOLASTICO 2020-2021

RAPPORTO “INDICAZIONI OPERATIVE PER LA GESTIONE DI CASI E FOCOLAI DI SARS-COV-2 NELLE SCUOLE E NEI SERVIZI EDUCATIVI DELL’INFANZIA”

Si comunica che sono disponibili sul  sito del Ministero dell’Istruzione le “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia” del 21 agosto 2020, messe a punto da ISS, Ministero della Salute, Ministero dell’Istruzione, INAIL, Fondazione Bruno Kessler, Regione Veneto e Regione Emilia-Romagna, contenenti anche i comportamenti da seguire e le precauzioni da adottare nel momento in cui un alunno o un operatore risultino casi sospetti o positivi.
Nella circolare i dettagli.

Rientriamo a scuola

Sul sito del Ministero dell’Istruzione è disponibile una  sezione dove sono raccolte tutte le informazioni, i documenti , quelli del Comitato Tecnico-Scientifico per l’emergenza relativi al settore Scuola, i link alle pagine degli Uffici Scolastici Regionali le risposte alle domande principali che illustrano le modalità di rientro a scuola a settembre per l’anno scolastico 2020/2021

Rientriamo A Scuola (Sito del Ministero)


Con il Decreto Ministeriale n. 89 del 7 agosto 2020 sono state emanate le linee guida sulla didattica digitale integrata alla luce del decreto del Ministro dell’istruzione 26 giugno 2020, n. 39, con il quale è stato adottato il “Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione per l’anno scolastico 2020/2021”. Le linee guida costituiscono la cornice di riferimento per la redazione dei Piani per la didattica digitale integrata da parte delle istituzioni scolastiche. Nelle premesse del decreto si fa riferimento alla successiva attivazione di un apposito tavolo negoziale fra le organizzazioni sindacali e la competente Direzione Generale, per gli aspetti che investono la disciplina del rapporto di lavoro. Le linee guida sono contenute nell’allegato A che è parte integrante del decreto.

 




 

PRIME INDICAZIONI ORGANIZZAZIONE E MODALITÀ DI AVVIO DELL’A.S. 2020/2021 ALLA COMUNITA’ SCOLASTICA


Con questo primo documento si vogliono condividere con l’intera comunità scolastica le azioni messe in campo dalla Scuola dal termine delle lezioni ad oggi, nonché le linee programmatiche relative all’organizzazione e alla modalità di avvio del nuovo anno scolastico.
Questo periodo è stato veramente molto impegnativo, senza sosta con un obiettivo chiaro e preciso: assicurare a tutti i nostri alunni la riapertura a settembre in presenza e in sicurezza, con il riavvio delle attività educative e formative secondo le disposizioni normative. Le principali al riguardo sono:
– il “Piano scuola 2020-2021 – Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione” emanato dal Ministero dell’Istruzione (decreto 39 del 26 giugno 2020).
– il “Documento tecnico sull’ipotesi di rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico” elaborato dal Comitato tecnico-scientifico (CTS), approvato il 28 maggio 2020 e successivamente aggiornato.
– il “Documento di indirizzo e orientamento per la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia per la fascia 0-6”.
– Protocollo d’Intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid 19 di agosto 2020.

COMITATO PER IL RIAVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO
La nostra scuola ha provveduto alla costituzione di Comitato per il riavvio dell’anno scolastico in sicurezza (composto da Ds, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), Rappresentante dei lavoratori (RLS), Staff, tre genitori membri del CdI, rappresentanti i tre ordini di scuola) per:
• riorganizzare le aule scolastiche e tutti gli spazi di pertinenza in modo da garantire la ripresa delle attività in presenza e secondo il tempo scuola scelto dalle famiglie all’atto dell’iscrizione;
• garantire il pieno rispetto sia delle misure contenitive fissate dal CTS a livello nazionale sia delle norme di sicurezza previste per le scuole.

RICOGNIZIONE SPAZI
In primo luogo, è stata effettuata una accurata ricognizione degli spazi e degli arredi e, per ciascuna delle sedi, sono state predisposte piantine con individuazione del numero massimo di inserimenti possibili di alunni per garantire la didattica in presenza e in sicurezza sulla base delle indicazioni fornite dalle note ministeriali. Tale lavoro è stato costantemente aggiornato, in base alle informazioni che venivano inviate dagli uffici competenti, che si sono susseguite per tutto il mese di luglio e in questi ultimi dieci giorni di agosto, rendendo così necessaria una continua riprogrammazione di quanto di volta in volta predisposto. Abbiamo veramente esperito innumerevoli soluzioni e piani per non ridurre il tempo scuola, per non attivare i doppi turni, per permettere il servizio mensa mettendo a disposizione un ulteriore locale come refettorio.

COMUNICAZIONI UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE E IV MUNICIPIO
E’ stata inviata all’USR e al Municipio IV una relazione dettagliata sulle necessità della scuola. Sono stati, inoltre, effettuati incontri a distanza con l’Ufficio Scolastico Regionale e sopralluoghi a scuola con i referenti del IV Municipio.

RIPARTENZA ANNO SCOLASTICO
La ripartenza dell’anno scolastico prevede varie fasi, differenziate per ordine di scuola:
➢ dal 1° settembre 2020 avvio delle attività dei docenti per la programmazione, l’organizzazione e la calendarizzazione degli impegni annuali
➢ avvio delle attività in presenza previste dai Piani di Apprendimento Individualizzati (PAI), che si potrebbero protrarre oltre il periodo che precede l’inizio delle attività didattiche (i calendari saranno comunicati successivamente)
➢ dal 14 settembre 2020 inizio delle lezioni con organizzazione puntuale che sarà deliberata dal Consiglio d’Istituto nella seduta prevista nell’ultima settimana di agosto 2020. Verranno predisposti documenti con progetti di accoglienza per la scuola dell’Infanzia, primaria e
secondaria di primo grado, che saranno resi noti sul sito della scuola con comunicazione dedicata e riunioni informative specifiche per i genitori.

IMPORTANTE
Tutte le alunne e gli alunni restano negli spazi della scuola, non saranno delocalizzati in teatri o cinema o altri spazi del territorio o lontano dalla scuola. C’è stata, però, la necessità di spostare alcune classi dalla Primaria alla Secondaria (classi quinte) e di utilizzare spazi che erano originariamente dedicati ad altre attività, al fine di poter mantenere il più possibile integri i gruppi classe, di poter svolgere interamente la didattica in presenza e di attuare tutte le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico relativamente al distanziamento (fatte salve le ulteriori indicazioni che saranno emanate dal CTS entro le ultime due settimane di agosto).
Nella scuola primaria, vi potrebbe essere la possibilità di costituzione di gruppi di apprendimento diversi dal gruppo classe con la presenza, tuttavia, sempre dei docenti di riferimento di italiano e di matematica.
Preme evidenziare che questa organizzazione al momento funzionale si potrà attuare a delle condizioni:
✓ la consegna prima dell’avvio delle lezioni di un numero di banchi monoposto, come indicato dalla scuola nello specifico monitoraggio e come è stato più volte assicurato dal Ministero dell’Istruzione;
✓ l’assegnazione di organico aggiuntivo come docenti e collaboratori scolastici, anche questo più volte assicurato dal Ministero.
L’Istituto ha inoltrato all’Ufficio Scolastico Regionale la richiesta di aumento del personale docente per garantire la didattica per la costituzione di gruppi di apprendimento diversi dal gruppo classe e dei collaboratori scolastici per assicurare le necessarie pulizie e attività di vigilanza. Qualora i termini di consegna dei banchi singoli non fossero rispettati, o non venisse assegnato
l’organico richiesto, le attività in presenza per tutti potrebbero prevedere delle modifiche che saranno tempestivamente portate a conoscenza delle famiglie.

CALENDARIO SCOLASTICO – ORARIO SCOLASTICO
– Calendario:la Regione Lazio ha deliberato il calendario scolastico 2020-21 stabilendo l’inizio delle lezioni il 14 settembre 2020 e il termine 8 giugno 2021 per la scuola primaria e secondaria di primo grado, 30 giugno per la scuola dell’infanzia; le vacanze di Natale saranno dal 23 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 e quelle pasquali dal 1 al 6 aprile 2021.
Sono previste, oltre alle tradizionali festività, tre chiusure ulteriori: lunedì 7 dicembre 2020, lunedì 31 maggio e martedì 1° giugno 2021.
Per quanto riguarda l’orario scolastico, si fa presente che nella prima parte dell’anno, in base alla disponibilità di organico, il Consiglio d’Istituto, sentito il Collegio dei Docenti, valuterà l’adozione dell’orario provvisorio il quale sarà tempestivamente comunicato attraverso i canali consueti.

ACCOGLIENZA PRIMO GIORNO DI SCUOLA
Diversamente dagli scorsi anni scolastici non sarà possibile accogliere i nuovi iscritti delle classi prime, tutti insieme, nei teatri dei plessi, pertanto verrà fornita successiva comunicazione per l’accoglienza delle classi prime e il rientro delle classi successive in modo da favorire l’apprendimento dei nuovi percorsi all’interno del plesso. Si terranno comunque, con modalità da definire, le riunioni con i genitori dei nuovi iscritti.

DISABILITA’ ED INCLUSIONE SCOLASTICA
Particolare attenzione sarà rivolta a tutti gli alunni con Bisogni educativi speciali, in modo specifico per quelli con disabilità, in una dimensione inclusiva e partecipata. Sarà attivato uno sportello a supporto delle famiglie con personale dedicato . Sono, inoltre, previsti,
incontri ad hoc con i genitori degli alunni nuovi iscritti .

ACCESSI AI PLESSI:
Nel rispetto della normativa citata in apertura è stato progettato un piano degli ingressi e delle uscite differenziati con orario leggermente diversificato, molto contenuto, piano che richiederà una sostanziale puntualità a scuola ed il rigoroso rispetto di regole per garantire che non si formino assembramenti nei punti di accesso nella fase di entrata e di uscita degli alunni.
E’ stata anche richiesta la pedonalizzazione di una parte del piazzale antistante la scuola primaria e secondaria di primo grado negli orari di ingresso ed uscita degli alunni e l’attivazione dell’ingresso della scuola secondaria di Via Poppea Sabina. Nella scuola dell’infanzia saranno utilizzati tutti e tre i cancelli esistenti con ingresso degli alunni direttamente nelle sezioni lungo il giardino, dunque parte esterna, senza entrare all’interno dell’edificio. L’alunno, come previsto dalle linee guida 0-6 , sarà accompagnato o prelevato da una
sola persona adulta (solo un genitore o un delegato). Non è previsto negli altri ordini di scuola l’ingresso a scuola dei genitori, salvo comprovate esigenze valutate dal dirigente scolastico. Gli ingressi dei visitatori saranno ridotti notevolmente con prevalenza di comunicazioni a distanza.
In particolare, ci sarà:
✓ la limitazione degli accessi ai casi di effettiva necessità amministrativo-gestionale ed operativa, possibilmente previa prenotazione e relativa programmazione;
✓ regolare registrazione dei visitatori ammessi, con indicazione, per ciascuno di essi, dei dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza), dei relativi recapiti telefonici, nonché della data di accesso e del tempo di permanenza)
Verrà installata in tutti i plessi opportuna segnaletica ed effettuata una campagna di sensibilizzazione ed informazione per comunicare a tutti le regole. A tal fine sarà integrato il Regolamento d’Istituto.

INFORMAZIONE/FORMAZIONE
Saranno previsti momenti di formazione / informazione per tutto il personale, gli alunni e le famiglie degli alunni sulle regole fondamentali di igiene che devono essere adottate in tutti gli ambienti della scuola ed in generale per prevenire il contagio.
L’istituto ha anche provveduto alla nomina di un medico competente.

CORRESPONSABILITÀ 
L’avvio del prossimo anno scolastico, carico di incognite e, nello stesso tempo, di desiderio per la sua ripresa, impone una maggiore collaborazione tra la scuola e la famiglia sul fronte della prevenzione sanitaria; infatti si chiederà ad ogni Genitore/Tutore/Affidatario, all’interno di un Patto di Corresponsabilità appositamente predisposto, di farsi carico responsabilmente della verifica delle condizioni di salute del proprio figlio prima di farlo accedere nei locali scolastici, misurando la temperatura e verificando la presenza di tosse, raffreddore o altre sintomatologie respiratorie. Si ricorda che l’insorgenza dell’aumento della temperatura in un alunno, all’interno dei locali scolastici, attiva una procedura di isolamento che sarebbe auspicabile venisse evitata. Pertanto, in caso di dubbio sulle condizioni di salute, è preferibile far rimanere i propri figli in casa piuttosto che mandarli a scuola per la tutela personale e degli altri.
In tale contesto, fondamentale sarà la capacità di creare e ricreare quell’alleanza strategica tra scuola e famiglia basata sulla collaborazione reciproca, ognuno nei propri spazi legittimi di azione, alleanza indispensabile per il sereno ed efficace svolgimento delle attività educative e didattiche. Il tutto senza dimenticare l’apporto del territorio e delle associazioni presenti .
La scuola cercherà di essere all’altezza della sfida di oggi e di domani: accompagnare gli alunni, i vostri figli, nello sviluppo di consapevolezza, nella costruzione di relazioni positive e di competenze per la vita.

Grazie come sempre.

LA DIRIGENTE SCOLASTICA

dott.ssa Stefania FORTE