IC VIA POPPEA SABINA

Progetto Lettura


PROGETTO LETTURA-BIBLIOTECA

UNA TRIBU’ CHE LEGGE

una tribù che legge

Il verbo “LEGGERE” non sopporta l’imperativo» Gianni Rodari 

E’ questo lo scopo che si prefigge il nostro progetto: saper leggere non basta. Occorre che dalla lettura emerga l’amore del leggere, il piacere di farlo, così come per i più piccoli è piacevole giocare. Il bambino che oggi codifica e decodifica i simboli per capire, sarà l’uomo che domani leggerà per comprendere le proprie conoscenze, per pensare, per entrare in altri mondi, per vivere, per “volare”. Insegnare a leggere vuol dire far nascere, coltivare, incrementare l’amore per la lettura e forse ancora di più. “Se riesci a far innamorare i bambini di un libro, di due, di tre, cominceranno a pensare che leggere è un divertimento.” Così, forse, da grandi diventeranno lettori.

Il progetto è in verticale ed in  continuità per tutti gli ordini di scuola.

 OGNI ORDINE DI SCUOLA AFFRONTA IL PERCORSO DI EDUCAZIONE ALLA LETTURA NELLA SUA SPECIFICITÀ, DURANTE L’ANNO SCOLASTICO. 

E’ previsto anche  il rinforzo e la valorizzazione delle biblioteche scolastiche con l’obiettivo di avvicinare quanti più alunni possibile alla lettura.

DIPARTIMENTO LETTURA 
composto dai docenti dei tre ordini di scuola.

REFERENTI

MARCO MIGLIORI- LOREDANA PICCIOLO

TEAM

FRANCI NICOLETTA, TEODORI LUCIA- MAZZELLA DI BOSCO FILOMENA

SCOPRI 

L’ IC VIA POPPEA SABINA è lieto di comunicare che da  oggi ha ufficialmente inizio il  Progetto Lettura “Libera….mente: una tribù che legge” 
Per accompagnare questo nuovo inizio, abbiamo deciso di metterci la faccia: il personale dell’istituto ha fatto un  selfie con il proprio libro preferito perché leggere è l’unico modo che abbiamo per essere veramente liberi!
Ai nostri bambini e ragazzi trasmettiamo ogni giorno l’amore per la cultura e non c’è modo migliore che farlo con l’esempio: insegnanti e personale scolastico che leggono avranno alunni che leggono! 
È sempre il momento giusto per fare la cosa giusta, ed è sempre il momento giusto per leggere un buon libro!  


Stay tuned per tutte le nostre iniziative!


 “VOCI DI PACE”  

                 GIORNATA DEDICATA ALLA LETTURA                      

MARTEDI 7 GIUGNO 2022

Per chi la pace non l’ha mai conosciuta e conosce solo la paura, per chi ha perduto la pace, per chi la pace l’assapora ogni giorno e vuole difenderla tenacemente, contro chi insegue venti di guerra, contro chi dice che la guerra è inevitabile, contro chi dice che è la natura dell’uomo combattere l’uomo.

FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE,   PRONUNCIAMO CON FORZA PAROLE DI PACE

PERCHÉ SIAMO TUTTI COSTRUTTORI DI PACE.

L’I.C. via Poppea Sabina, come evento finale del progetto lettura di quest’anno, ha scelto di aprire la scuola al territorio e di divulgare la cultura come antidoto alla guerra e ai conflitti. 

 

MARTEDI 7 GIUGNO 2022

Alunni e insegnanti dei tre gradi di scuola si avvicenderanno nella lettura di brani, poesie e canzoni sul tema della pace. Le emozioni e i pensieri lasceranno le loro impronte su disegni e messaggi di pace, che  riempiranno  le pareti e i cortili della nostra scuola. 

 

I genitori, i nonni e gli adulti di riferimento dei nostri alunni e delle nostre alunne sono invitati a partecipare al nostro evento con un loro contributo sul tema e il valore della pace: 

– la scelta o la scrittura di un testo; 

– la scelta o la scrittura di un testo e la sua lettura. 

 

L’organizzazione, in ragione di spazi e di assembramenti che non sono ancora consentiti,  prevede una parziale apertura al territorio, secondo le modalità che sono specificate per ogni ordine di scuola

  

 

imageINFANZIA

 

Lettura del libro :  L’UOVO E LE FORMICHE per mezzo della forma narrativa del  Kamishibai “spettacolo teatrale di carta”, realizzato dai piccoli del plesso. 

 Ospiti lettori: i genitori che ne daranno comunicazione alla referente di plesso. 

ore 10,30  –     11,00      

SEZIONI       B –     D 

ore 11,30  –     12,00

SEZIONI       A – C

 

 

PRIMARIA

image 

 

 

 

APPENDI LA PACE, STENDI LA GUERRA 

I genitori, i nonni, gli adulti di riferimento sono invitati ad appendere un pensiero di pace, un testo poetico, una canzone, in modo da “sventolare” pace e soffiare via i conflitti. Alle 8,30  di Martedi 7 Giugno troveranno fili appesi e mollette per stendere i loro fogli di pace. Durante la giornata scolastica alunni e insegnanti leggeranno ciò che i loro familiari hanno scelto e “appeso” al filo della pace. 

Le voci diventeranno dei file audio che poi saranno caricati sul sito, perché le nostre parole di pace soffino nel vento e arrivino lontano.

 

 

 

SECONDARIA

image 

 

 

 

LE PAROLE SIANO LINFA E NUTRIMENTO DEL NOSTRO STARE INSIEME.

I cortili del nostro plesso accoglieranno alunni, docenti  e genitori.

Si alterneranno nella lettura di brani, poesie e canzoni sul tema della pace. 

Ospiti lettori: ogni turno ospiterà 10 genitori (adulti di riferimento) per classe. 

I rappresentanti di ciascuna classe sono invitati a fornire ai coordinatori entro Lunedi 06 Giugno i nominativi dei familiari che parteciperanno all’evento e di indicare, inoltre, i nominativi di coloro i quali vorranno intervenire come lettori. 

Il cancello sarà aperto 10 minuti prima di ogni turno, per consentire l’accesso alle persone suindicate.

 

I   TURNO     ore     08,30 – 10,00     

CLASSI    1 B     – 1 C  

II  TURNO        ore    10,30 – 12,00

CLASSI    1 A – 2 D 

III  TURNO      ore    12,30  – 14,00

CLASSI    1 E – 1 D 

 

LE   VOCI SIANO COME FARI CHE DANNO LUCE, 

SIANO GUIDA PER IL VIAGGIO DELLA VITA 

 

Avremo pace se coltiviamo la pace, avremo rispetto e amore se difendiamo la pace.

 


GIORNATA DELLA MEMORIA 

27 GENNAIO 2022

“Nemmeno noi, che abbiamo visto, volevamo credere. Ho sperato per anni di riuscire a dimenticare: poi ho capito che sarebbe stato da colpevole, diventare complice. Così, ricordo.

 

È significativo, nella ripetitività della commemorazione per la Giornata della Memoria, ripeterci queste parole, affinché l’assuefazione e l’indifferenza non abbiano il sopravvento sul nostro tempo e quindi su di noi.

Sono state pronunciate dal soldato russo Yacov Vincenko che, all’età di 19 anni, è stato il primo a varcare i cancelli di Auschwitz, il 27 gennaio 1945.

 

Nessuno meglio di lui ci lascia una testimonianza e genera in noi la necessità di perpetrare questa “testimonianza” oggi, domani.

Ricordare è conoscere e conoscere è ricordare. 

 

È nostro dovere vincere l’oblio, la dimenticanza e restituire, nel ricordo, il nostro tributo morale a tutti coloro che hanno subito un martirio tanto orribile e insensato.

 

Le studentesse e gli studenti del nostro Istituto hanno dato importanza a questa giornata lavorando con i loro docenti.

 

 

giornata della memoria


DANTEDI’

Dell’Italiano che più di niun altro raccolse in sé l’ingegno, le virtù, i vizi, le fortune della patria. Egli ad un tempo uomo d’azioni e di lettere, come furono i migliori nostri; egli uomo di parte; egli esule, ramingo, povero, traente dall’avversità nuove forze e nuova gloria; egli portato dalle ardenti passioni meridionali fuori di quella moderazione che era nella sua altissima mente; egli, più che da niun altro pensiero, accompagnato lungo tutta la vita sua dall’amore; egli, insomma, l’Italiano più italiano che sia stato mai.      
Cesare Balbo, Vita di Dante, 1839 
                                                Così su Dante diceva Cesare Balbo e non si può che essere d’accordo. 

2021

dante 1 2021

2022


23 APRILE GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO

giornata-mondiale-del-libro8

“Leggere libri è il gioco più bello che l’umanità abbia inventato”
Ogni anno il 23 Aprile ricorre la Giornata Mondiale del libro, nata per valorizzare l’importanza della lettura come elemento di creatività e di crescita. Leggere unisce, allarga gli orizzonti, ci fa scoprire mondi inimmaginabili, ci spinge oltre i confini geografici e mentali.

 

2021

giornata libro 2021

 

2022giornata libro 2022


 

INCONTRO CON L’AUTRICE CATIA PROIETTI 

L’occasione di poter parlare, conoscere, intervistare  la persona, che ha ideato, scritto un libro che si è letto, è un’esperienza emozionante ed un modo fantastico di avvicinare bambini e ragazzi ai libri ed aiutarli a creare un rapporto più profondo con la lettura.  

La nostra scuola ha avuto il piacere di ospitare un’autrice che con i suoi racconti è stata finalista e vincitrice di diversi concorsi letterari. Il suo romanzo “Da ora in poi”  ha vinto il Premio  Caterina Martinelli e il Premio Speciale della Giuria al concorso Premio Giovane Holden. 

Martedì 25 Maggio in una bellissima giornata  di sole nella cornice di uno dei nostri angoli  più verdi è venuta a trovarci Catia Proietti.   Si è presentata con un vestito colorato, un cappello a falde larghe, una valigetta  di sogni , una voce aggraziata 

e rassicurante.  Davanti a lei la schiera dei nostri bambini delle quinte e la loro sfrenata  curiosità di conoscere chi è la scrittrice di “D’ora in poi” alla cui lettura si sono tanto appassionati.

  

Martedi 11 Maggio,  in una cornice completamente diversa, dal monitor  di un pc, Catia Proietti ha incontrato in  videconferenza online i ragazzi e le ragazze della 1C e della 1D della Secondaria di primo grado.  Con il sorriso aperto e solare ha interagito  con loro emozionando ed emozionandosi, mentre raccontava la storia di sé e del suo libro. 


 

LABORATORIO DI SCRITTURA : CONTAGIATI DALLA GENTILEZZA

Dalla lettura del libro “A piedi nudi”

dell’autrice Catia Proietti, 

i nostri bambini e i nostri ragazzi

hanno tirato fuori idee,

emozioni, progetti futuri, sorrisi e lacrime…

Il tutto si è trasformato in pagine emozionanti di versi  da parte dei più piccoli e di racconti dei grandi della Secondaria sul tema della gentilezza. 

 

 

 

PRIMARIA

Vedi Il Video

 

 

SECONDARIA

I RACCONTI DEI RAGAZZI -CONTAGIATI DALLA GENTILEZZA

 

 

 

 

 

I NOSTRI PICCOLI DELL’INFANZIA : RACCONTI PER TUTTO L’ANNO

I libri sono ali che aiutano a volare, i libri sono vele che fanno navigare,i libri sono inviti a straordinari viaggi, con mille personaggi l’incontro sempre c’è

E’ il turno dei nostri piccoletti dell’Infanzia. 

Ascoltare un adulto che legge è per i più piccoli vivere la lettura come esperienza importante e ricca, è avvertire piacere ad ascoltare, è provare curiosità per le  storie narrate, è lasciarsi catturare dalle immagini, è fantasticare e volare in alto.  Il bambino scopre che aprire un libro vuol dire aprire una finestra su altri mondi: quello della fantasia e dei sogni. 

Le insegnanti dell’Infanzia dell’I.C. via Poppea Sabina hanno deciso di leggere tante piccole storie ai loro bambini , in modo da stimolare la loro attenzione e aumentare la curiosità per le vicende, di volta in volta narrate.

Orsi, volpi, formiche, elefanti, rospi hanno animato boschi e foreste e hanno portato per mano i bimbi nel loro mondo con gli occhi sgranati per lo stupore e la curiosità. 

A completamento di ogni ciclo di lettura  è stato chiesto ai bambini di “raccontare” attraverso i loro disegni quello che li aveva più colpiti: personaggi, scene più significative. 

Sono così venuti fuori tanti libricini illustrati dai nostri piccoli lettori, che a fine anno porteranno a casa per ripercorrere con calma le letture di un anno.

 

PICCOLI LETTORI CRESCONO!


BAMBINI E BAMBINE DELLA PRIMARIA: UNA TRIBU’ CHE LEGGE  

Nei laboratori grafico-espressivi, che anche quest’anno hanno coinvolto tutte le classi partecipanti al progetto, i nostri alunni e le nostre alunne, a seconda dell’età anagrafica e quindi delle competenze già acquisite e da mettere in campo, hanno rielaborato i plot delle opere scelte, le caratterizzazioni dei personaggi su più livelli, le atmosfere e le descrizioni. 

I bambini e le bambine dell’I.C. sono la nostra piccola TRIBU’ CHE LEGGE, racconta, disegna, colora, crea e sperimenta  la magia del mondo dei libri.